Connect with us

Roma

Salva Roma? Salvate Marino!

Di Marcello Rubini – “Roma è fallita, oddio è fallita Roma”. Manco fosse morto il Papa, e le campane un altro po’ suonano a lutto come nel film “Il Marchese del Grillo”. Può essere che fallisce la capitale d’Italia? Siamo nelle mani di tali incompetenti? Tutto è possibile, per carità, vedendo le facce di chi ci governa e amministra la cosa pubblica (non solo a Roma). Ma cosa sono tutti questi allarmismi? Possibile che si deve frignare così? Perché lagne sono state, e anche brutte. La cosa sconcertante è che provenivano dal primo cittadino, Ignazio Marino. Giovedì mattina ci siamo svegliati con delle vere e proprie sciocchezze dette dal sindaco: “Senza il Salva Roma da domenica blocco la citta’. Quindi le persone dovranno attrezzarsi: i fortunati politici del palazzo che hanno le auto blu potranno continuare a girare, i romani invece non potranno girare fino a quando la politica non si sveglierà”. Questa frase entrerà di diritto nell’almanacco, anzi nel bestiario, dei sindaci capitolino.

Un’altra cosa, più assurda, è che a richiamare l’ordine, non è stata l’opposizione. Non sono stati Alemanno & Co a bacchettare il delirante sindaco… no! E’ stato il premier Matteo Renzi, segretario del Pd, a dire: Ignazio ti sei impazzito?

“Dobbiamo anche noi abituarci ad avere un linguaggio diverso. Le preoccupazioni che ha esposto il sindaco Marino sono comprensibili, i toni che ha usato no”, queste sono state le parole esatte di Renzi. Insomma un atteggiamento, quello del premier, quasi da padre nei confronti di un sindaco che si è comportato da bambino.

Passate le ore della frenesia, anche Marino si è finalmente placato. “Ho parlato oggi con Renzi, con Delrio e con altri ministri. Credo si stia lavorando nella direzione auspicata da tutti, ovvero che Roma abbia le risorse per svolgere il suo ruolo di Capitale d’Italia”. E poi, addirittura: “Sono molto soddisfatto delle parole scambiate oggi con Matteo Renzi e del lavoro svolto con grande serietà che in queste ore verrà completato. In questi minuti i tecnici del Campidoglio si sono ancora una volta recati a Palazzo Chigi per completare la revisione del testo che il presidente del Consiglio domani porterà al Consiglio dei ministri”. “Mi auguro che cosi’ come tutti aspettiamo ci siano quei contenuti che possano permettere di scrivere al piu’ presto il bilancio della citta’ – ha aggiunto Marino – perche’ voglio che Roma torni a essere una citta’ normale dove i bilanci non si scrivono con un anno di ritardo ma di anticipo”. Com’è che diceva la Sora Lella? “AAAAh annamo bene…proprio bene..

Comments

comments

1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: Arriva il Salva Roma, ma le follie di Marino non finiscono! | The Roman Post

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Gap, la gang clandestina che aggiusta Roma illegalmente

Hot

Svelato il mistero dei cartelli “Cercasi scambisti”

Roma

A Roma ci si può muovere anche in treno, ma nessuno lo sa

Hot

Connect