Connect with us

Junk

La nuova mania: 2048

Prima c’era Ruzzle, poi QuizCross, infine QuizDuello. Adesso la nuova mania dei possessori di smartphone è “2048”, l’ultima moda in fatto di giochi. Come di consueto queste tendenze partono dai banchi di scuola, per poi arrivare alle pause pranzo di professionisti in carriera, e finire (probabilmente) su qualche scrivania del parlamento. 2048 in pochi giorni ha letteralmente divorato il mercato, semplice da capire, difficile da giocare e soprattutto “addictive”, ovvero che crea dipendenza. Le prerogative del gioco cult ci sono tutte. Ormai sono tutti impazziti, e siamo solo all’inizio. In 2 settimane 2048 è stato scaricato 10 milioni di volte, e già in rete si trova qualunque tipo di trucco.

In 2048 si ha una griglia 4×4 nella quale vengono generati numeri casuali, o 2 o 4. Le caselle possono essere combinate tra loro solo con 2 numeri uguali e tutti i numeri sono potenze di 2. L’obbiettivo è appunto arrivare all’undicesima potenza del 2, ovvero 2048! Facile? Per niente! 

La cosa pazzesca di 2048, oltre alla sua viralità, è l’inventore: un genovese di 19 anni, Gabriele Cirulli. Il ragazzo ha unito il gioco 1024 di Apple e un altro gioco, Thress, per arrivare a 2048, la perfezione. Ormai tutti giocano, dagli Stati Uniti alla Cina, Il creatore ha dichiarato però di non volerci guadagnare assolutamente con l’applicazione, proprio perchè l’idea è presa da altre applicazioni. 

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Caraibi a due passi da Roma

Coolture

La voce delle donne crea stanchezza nel cervello degli uomini

Junk

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Gap, la gang clandestina che aggiusta Roma illegalmente

Hot

Connect