Connect with us

Roma

Mafia Capitale, Pignatone: “Le mafie non sparano piu'”

Di Roberto Nero – Il procuratore capo di Roma, Giuseppe Pignatone, nel corso dell’audizione in commissione antimafia, sulla maxi inchiesta Mafia capitale, annuncia che ci saranno altre operazioni “a breve su questo tema”. “Ci eravamo lasciati con questa domanda, c’e’ la mafia a Roma? Con questa seconda grande operazione, possiamo dare una risposta più articolata. La mafia non e’ l’unico problema di Roma, non e’ neanche detto che sia il principale problema, ci sono centomila altri aspetti”, ha detto Pignatone. “Pero’ – ha continuato – non c’e’ dubbio che il nodo mafia-corruzione e’ vitale. La risposta che cominciamo ad affermare, possiamo gia’ dire, non c’e’ un’unica associazione mafiosa che controlli la citta’ di Roma. Non e’ cosi’, non siamo a Palermo con Cosa nostra. Roma e’ troppo grande per essere controllata da un’unica associazione, non ce n’e’ una che e’ presente in modo esclusivo. Ci sono invece alcune associazioni specifiche di tipo mafioso presenti nel territorio cittadino, metropolitane”.

Mafia Capitale si era infiltrata nella giunta Alemanno e lo stava facendo anche in quella di Marino. Sarebbe stato un problema di tempi, ma già avevano preso i contatti giusti. L’associazione mafiosa “si rapporta in modo diverso con le due giunte. Con la giunta di cui e’ stato sindaco Alemanno, a sua volta indagato, in quella abbiamo 3 persone a cui abbiamo contestato il 416 bis Testa, Mancini e Panzironi, persone che coprono i vertici e sono certamente vicinissime al sindaco. Con l’amministrazione successiva questa presenza di vertice non c’e’, pero’ non c’e’ dubbio che rimane questa presenza estremamente pesante di Buzzi e del mondo delle cooperative, che si caratterizza con un tentativi di corruzione anche con la nuova amministrazione”, ha sottolineato Pignatone. “Con questa nuova consiliatura – ha continuato – e’ diverso pero’, e’ vero che tutto sommato Carmiati e Buzzi erano tranquilli sull’esito delle elezioni, vantavano perche’ non li abbiamo identificati, agganci sia nell’uno che nell’altro schieramento”.

L’associazione mafiosa e’ nel metodo – “Oggi riteniamo di aver fatto un passo avanti con quella che abbiamo definito mafia capitale. L’abbiamo definita originaria, perche’ e’ romana, ci sono 36 provvedimenti cautelari; non ci sono ne’ calabresi né siciliani e originale perche’ ha caratteristiche sue proprie, rispecchia la società”, ha spiegato il procuratore capo. “La caratteristica fondamentale – ha aggiunto – e’ che essendo romana non può non avere rapporti con la politica e la pubblica amministrazione della città. Privilegia la corruzione alla violenza. Altra caratteristica e’ la sua trasversalità”.

220 milioni sequestrati, ma la cifra aumentera’– “Anche questa mattina sono stati eseguiti sequestri disposti dal tribunale della prevenzione di Roma, siamo oltre 220 milioni di valore ma credo siano destinati a crescere. Siamo riusciti per merito di tutti a fare coincidere temporalmente le misure cautelari con i sequestri di prevenzione”, ha detto Pignatone.

Le valigie di Alemanno – E ha precisato:”Sulla vicenda Alemanno abbiamo anche detto che c’e’ quella conversazione in cui si parla di denaro portato con le borse in Argentina ma non c’e’ alcun riscontro su questo”.

La mafia non spara piu’ – Pignatone è “convinto della consapevolezza diffusa di tutte le organizzazione criminali, mafiose e non, dell’opportunità se non della necessita’, di evitare di richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica, quindi delle forze di polizia e della magistratura, commettendo omicidi e delitti eclatanti. Questo ormai appartiene al patrimonio comune di tutte le mafie e le organizzazioni criminali”.

Tutti gli articoli su Mafia Capitale

Mafia Capitale e notizie manipolate. Carminati, Buzzi e Il Tempo 

Mafia Capitale, le intercettazioni dell’ordinanza

Da Ponte Milvio a Vigna Clara, tutti i posti della mafia romana 

Sapevate che il Nero vi vendeva i jeans?

Mafia a Roma, 37 arresti. Indagato Alemanno, arrestato “il nero” 

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Gap, la gang clandestina che aggiusta Roma illegalmente

Hot

Svelato il mistero dei cartelli “Cercasi scambisti”

Roma

Arriva il traghetto volante per fare Circeo-Ponza in 12 minuti

Roma

Connect