Connect with us

Hot

Vacanze di Natale, che fine ha fatto Marco Urbinati?

Di Gerardo Navarro – Ci risiamo, volenti o nolenti stiamo in pieno clima natalizio. La tradizione italiana prevede alberi di Natale, presepi, parenti, amici, tacchini, cartate… e anche cinepanettoni. Non tanto quelli nuovi, in uscita nelle sale adesso. Oramai ha mollato anche Christian De Sica (re indiscusso del genere). Ritornano, quindi, quelli vecchi. I memorabili Vacanze di Natale ’90, ’91, ’95. Passabili anche Merry Christmas, e Vacanze sul Nilo, in India, a Rio. E poi c’è l’archetipo, il principio di tutto (e forse l’inimitabile): Vacanze di Natale (’83) dei Vanzina. C’è chi proprio non ne può fare a meno, specialmente in questo periodo. Veri e propri drogati, malati, che sanno le battute a memoria (chi scrive è fieramente uno di questi). Tali individui amano Sky, che non solo li programma, ma gli dedica anche un canale apposito. In casi estremi si ricorre anche allo streaming, per coloro che non hanno dvd, o addirittura i Vhs. E capitano quelle serate fredde, intorno al 24/25, in cui non c’è la voglia di uscire e neanche di fare un pokerino, e allora si sta tutti davanti al televisore con gli amici e si rievocano gag, battute…

Vacanze_di_Natale_-_Titoli

Ma a un certo punto spunta sempre fuori un grande mistero che riguarda la pellicola che ha fatto la storia dei film vacanzieri di Natale. Un argomento che esce tra appassionati, i quali non riescono a dare risposte e fanno scattare grandi discussioni, ipotesi e voci per sentito dire. Che fine ha fatto Marco Urbinati? Con l’era dei social network, poi, il tam tam è passato anche su Facebook, dove alcuni fan hanno creato dei gruppi nel tentativo di trovare delle notizie certe, delle risposte. L’admin di uno di questi gruppi aveva scritto un accorato appello: “Una carriera improvvisamente interrotta durante le riprese del capolavoro ‘Vacanze in America’. Marco, dopo qualche apparizioni nelle prime scene del film cult, sembra piombare nel nulla..e allora qualcuno parli!! Che fine ha fatto Marco Urbinati? Perché un attore dall’enorme potenziale alla stregua di De Sica, Calà, Greggio, Boldi, Smaila, Roncato ecc ecc decide di tirarsi indietro e di far perdere le sue tracce?Adesso basta!! 30 anni di inaccettabile silenzio sono davvero troppi!! Vanzina parla!! Che fine ha fatto Marco Urbinati?”

Già, che fine ha fatto? L’attore è uno dei protagonisti di Vacanze di Natale, interpreta Luca Covelli, un giovane rampollo della “Roma bene” che frequenta la Curva Sud, ed è grande amico di Mario Marchetti (Claudio Amendola), figlio di un macellaio di Viale Marconi. Nella pellicola dell’83 spara delle battute fantastiche, forse le più cult del film. Tipo: “Secondo te dove lo festeggia il capodanno Toninho Cerezo? Secondo me dorme, perché è un professionista”. Oppure è memorabile lo scambio con Amendola: “Errore, 9 in pagella, si dà solo a Falcão” “Errore tuo, a Falcão io je dò 10!” .

Oggi poteva avere la fama e la gloria di Jerry Cala’ o di Christian De Sica. Dopo il 1983, ha fatto solo due scarse apparizioni in “Amarsi un po’” e “Vacanze in America”. Proprio durante le riprese di quest’ultimo film pare che sia successa una tragedia irreversibile. Su internet non c’è molto, poche biografie, ma c’è un forum, “I Ragazzi della III C Fan Club”, che nel 2008 provò a muovere le acque con un post. Grazie alla domanda “Che fine ha fatto Marco Urbinati?” sono state raccolte diverse testimonianze che hanno colmato quel vuoto con delle ipotesi che sono diventate sempre piu’ veritiere, fino a diventare delle tristi (e non più tanto presunte) verita’.

Marco Urbinati Amendola

Quattro anni fa qualcuno scrisse: “Il motivo è che si e’ sentito male durante le riprese di Vacanze in America…le sue battute sono state trasferite ad un altro attore già nel cast…non si è mai ripreso”. E ancora un altro: “Marco è stato rispedito in Italia dopo una notte di droghe e dove lui ha tentato il suicidio,diciamo che tanta era la sua bravura tanto era labile la sua forza d’animo,ora vive vicino a Bracciano non si è mai più ripreso ha una pensione da invalido ed è irriconoscibile ,una tragedia per chi lo ha vissuto,gli amici veri non lo hanno mai dimenticato e qualche volta si occupano di lui..una grande tristezza era veramente un astro nascente ma la vita con lui è stata spietata ,ha sbagliato una volta e ha pagato duramente, Marco da quel viaggio non è mai più tornato!”.

E poi un messaggio è stato postato proprio all’inizio di questo mese. Un’utente, che afferma di essere la nipote dell’attore (tale Susan Lilu), ha scritto: “salve io sono una delle nipoti di Marco Urbinati, posso dire che oltre ad essere stato un attore era anche uno sportivo ad alti livelli etc etc,e con certezza posso aggiungere che la realtà dei fatti non è mai stata cosi chiara,ci sono dei punti bui…ad oggi mio zio vive con la mia famiglia, e molto difficilmente parla di quei tempi,quasi non li avesse mai vissuti ,mio padre si è sempre preso cura di lui ,e noi nipoti lo abbiamo conosciuto già interdetto, il fatto che sia irriconoscibile è dovuto anche pechè è sottoposto a cure importanti per la sua salute psicofisica”.

Urbinati smoking

E’ un profondo dispiacere sentire tutte queste voci, e chi scrive ha avuto conferma anche in altre fonti più autorevoli di un forum di appassionati. Certamente è vivo e ho trovato pure una sua foto recente, nella quale appare sicuramente cambiato, trasformato, ma comunque conserva i suoi tratti distinti di un tempo. Meglio, quindi, conservare l’immagine di Marco Urbinati come quella del 1983. Un ragazzo, giovane ed elegante, il quale alla sua donna che lo reclama a Genova risponde:“non avevo ben presente il calendario”.

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Caraibi a due passi da Roma

Coolture

La voce delle donne crea stanchezza nel cervello degli uomini

Junk

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Gap, la gang clandestina che aggiusta Roma illegalmente

Hot

Connect