Hot

Il fascino discreto di Selvaggia Lucarelli

Il fascino discreto di Selvaggia Lucarelli
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars

Di Bruno Cortona – C’e’ una nuova star di Facebook in Italia, e’ Selvaggia Lucarelli. Già il nome ispira passione, se all’anagrafe si aggiunge un viso da furbetta e un fisico da sballo, ecco i canoni giusti per diventare degli “influencer” in Italia. Gli influencer, categoria affascinante di  persone che con i loro post, i loro tweet e i loro scatti riescono a spostare e indirizzare l’opinione degli utenti dei social network a loro piacimento.

Nella gran parte dei casi gli influenzatori sono considerati degli autorevoli esperti nel loro settore di competenza. La Lucarelli è una di questi, solo che non è un’esperta e neanche specializzata in qualche settore. Insomma, una “tuttologa della strada” che grazie al suo charme fisico e alla sua parlata molto “alla Roma Nord” adesso ha la facoltà di suggestionare il pensiero di centinaia di migliaia di persone.

468 mila per l’esattezza, tanti i suoi follower su Facebook, un numero enorme per un profilo privato di una donna italiana. Zuckerberg, per esempio, ne ha 31 milioni. La bella 40enne di Civitavecchia ha un potenziale enorme tra le mani, e sa il fatto suo, perchè sembra saper usare a perfezione social network e comunicazione. Forse le sue storie con Scanzi e Cruciani, due dei giornalisti più tosti d’Italia, l’hanno aiutata. O forse è sempre stata così.

Fatto sta che quest’articolo inizialmente voleva essere contro il seguito enorme e spropositato di Selvaggia, ma alla fine si è convertito, perchè analizzando bene i suoi pensieri, non ce n’è uno esagerato, banale, ripetitivo, superficiale. Ma non è una sviolinata, è un racconto di un fenomeno enorme che sta attraversando l’Italia in lungo e in largo.

1098304_10151642421095983_527806914_n

E partita da lontano Selvaggia, negli anni ’90 a fare da spalla ai comici Antonio Giuliani e Max Giusti, che è stato a lungo anche suo compagno. Poi il successo come blogger sul suo “Stanza Selvaggia”, e in seguito opinionista dei reality della Rai, L’isola dei famosi e la Talpa. Nel 2004 l’esordio come conduttrice radiofonica, mentre collaborava già con giornali come Max, Libero e Il Tempo. In mezzo anche un libro pubblicato. Adesso conduce in tv su Sky, alla radio su M20, e scrive su Libero, oltre che molto, molto su Facebook.

Nella sua vita sentimentale “travagliata” c’e’ anche il cantante Morgan, e il figlio di Adriano Pappalardo, Laerte, con cui ha avuto Leon, il bambino capellone ipernominato e iperfotografato su Facebook dalla mamma vip. Adesso Selvaggia ha una nuova fiamma: Davide Di Noi, il responsabile della comunicazione del Pd di Bologna, di 16 anni più piccolo. Il ragazzo del ’90 deve aver avuto la ricetta vincente per Facebook dalla nuova compagna, perchè anche lui sta aumentando i suoi follower a dismisura.

E così Selvaggia continua, nella sua dote genetica di maga dei social network, a “influenzare” quasi mezzo milione di persone ogni giorno. Dal “Se Leon ha un sogno da bambino e realizzare il suo sogno da bambino vuol dire alzare il telefono e chiedere un favore in virtù del fatto che posso farlo, non ci penso un attimo”. Passando per il mondo “pieno di peracottari che usano il telefono solo per mandare emoticon”. Fino al più classico “se mettete gli shorts solo la sera perche’ la sera la cellulite si vede meno, siete invitate a cliccare mi piace”. Parla su tutto Selvaggia, ogni giorno, e via like.

L’Italia ha ufficialmente la sua nuova eroina. Le donne la santificano come esempio da seguire, una donna autonoma, con un pensiero autonomo e che si è fatta da sola. Bella, e senza vergogna per le sue imperfezioni. Gli uomini la amano, per il suo aspetto fisico, ma anche per puntare un giorno ad essere “romantici e cazzuti, impegnati e presenti, seri e leggeri, individui, perché profondamente risolti, e metà di qualcosa, perché profondamente complici”. Come li vuole lei.

Comments

comments

you may also want to read

No Commenti

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


8 − = uno