Junk

Il sosia di Alan guadagna 250 mila euro all’anno (e fa festa tutti i giorni)

Il sosia di Alan guadagna 250 mila euro all’anno (e fa festa tutti i giorni)

“Una notte da leoni” tutte le sere. E’ quella che vive Thaddeus Kalinoski, un ex direttore di ristorante che, dopo aver perso il lavoro, si è messo a fare il sosia di Alan. E con questo lavoro riesce a guadagnare ben 250 mila dollari l’anno, solo andando alle feste e ubriacandosi. Tutto questo grazie al suo talento, se così lo si può chiamare, assomigliare a Zach Galifianakis, l’attore che nel film interpreta Alan Garner. La vita del sosia è proprio uguale a quella del personaggio, tra alcol, soldi, celebrità, belle donne e vita sfrenata a Las Vegas.

Stessa barba, stessa maglietta sgualcita, stessi occhiali da sole, stesso stile di vita. Thaddeus Kalinoski vive come Alan Garner, il personaggio più folle di Una notte da leoni. “Diventare Alan mi ha cambiato la vita per sempre, ora vivo facendo festa tutto il giorno solo perchè assomiglio a uno del film – dice al Daily Mail il 38enne Kalinoski – Non mi capita mai un giorno uguale all’altro e devo prendermi a pizzicotti per realizzare che mi guadagno da vivere in questo modo”.

Tutto è cominciato come un gioco, ma quando gli inviti alle feste si sono moltiplicati, l’ex ristoratore ha capito che l’affare si stava facendo serio e si è dato da fare. Ha imparato le migliori battute del film, ha cambiato look e si è dotato di una scimmietta e di un bambolotto simile al neonato che compare nel film insieme al suo personaggio. Tutto per imitare nel miglior modo possibile Alan Garner, tigre compresa. Ci è riuscito così bene che oggi per continuare a ubriacarsi come faceva una volta e vivere “una notte da leoni”, ha un cachet da mille dollari a serata, come guest star a feste private e attrazione per i turisti. E’ così simile all’originale che gli sceneggiatori della fortunata saga lo hanno voluto nel terzo film, uscito nel 2012.

Dietro al successo di Kalinoski si nasconde però una storia di sofferenza. Il sosia, infatti, si dedicò alla nuova carriera in seguito a un periodo buio, in cui aveva divorziato, aveva perso il lavoro ed era caduto in depressione, ingrassando oltre 20 chili. Non tutti i mali vengono per nuocere.

selfie selfie1 selfie2 selfie3

Comments

comments

you may also want to read

No Commenti

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.