Connect with us

Roma

Domani mattina il rave per miliardari

Di Bruno Martelli – Chiariamo subito, non è ufficialmente un rave per soli miliardari. E’ un “after” organizzato senza “before” e cioè senza una serata prima. Si balla direttamente dalle 6:30 di mattina, senza alcol, senza droghe, senza sballo. Solo centrifughe di frutta e cappuccini, una volta al mese all’Angelo Mai, domani la prima assoluta. C’è un motivo per cui lo abbiamo ribattezzato il “rave per miliardari”, perchè per entrare in questa festa alternativa, un po’ hippy e molto new age, devi pagare nientepopodimenoche 18 euro. Un prezzo che a Roma per un locale non si sentiva dai tempi del Gilda Young.

In pratica bisogna pagare 40 mila lire (è anacronistico ma rende l’idea) per una festa a cui vai prima di andare il lavoro, così poi al lavoro ci vai ancora più incazzato del solito. Questo è il programma del “Morning Gloryville”, un evento che dovrebbe cambiarti la giornata in meglio, e invece ti fa spendere quello che guadagni in un giorno prima di andare al lavoro. Che poi in realtà l’idea non è neanche male: una festa dove si arriva sobri e riposati, senza eccessi e in un’atmosfera rilassata alla luce del sole. Iniziare la giornata ballando, quando la città si deve ancora svegliare. Peccato che il prezzo l’ha resa la “radicalchicata” per eccellenza, anzi neanche da radical chic, proprio da aristo freak. Peccato davvero.

Gli organizzatori la mettono così: “Danzare non è solo esercizio fisico, ma anche meditazione, una celebrazione che gli esseri umani praticano da migliaia di anni. Morning Gloryville è contagioso, un’iniezione necessaria di energia positiva nel tran-tran quotidiano. Abbiamo fatto della mattina qualcosa per cui vale la pena alzarsi”. Ma è il prezzo del biglietto, che scende a 15 euro se lo compri online, ci lascia spiazzati. Oltretutto in un posto popolare come l’Angelo Mai.

Domani alle 6:30 si vedrà quanto la politica dei prezzi alti ha pagato, per quattro ore si ballerà, si farà yoga e anche massaggi. Per la giornata di apertura, alla console si alterneranno le sonorità dell’elettronica e delle danze meditative di Max Passante, e i live set dei Percussion Voyager. Il progetto è partito due anni fa a Londra, adesso è in tutto il mondo, in ben 17 città, da Amsterdam a Melbourne, ma anche NYC, Sydney e Tokyo. Adesso “Rave-olutione” arriva anche a Roma. Sulla pagina Facebook ci sono già mille presenze, nonostante i prezzi alti. Chissà quanti saranno alla fine i “miliardari” che domattina si alzeranno presto e balleranno mentre tutti noi dormiamo nelle nostre casette povere. Scherziamo, anche noi ci andiamo, ma col before.

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Gap, la gang clandestina che aggiusta Roma illegalmente

Hot

Il dizionario del dialetto romanesco

Hot

Una Panda taglia per la scalinata di Villa Borghese: “Ho fretta”

Roma

Connect