Roma

Il Comune: “Pecore per tosare l’erba dei parchi di Roma”

Il Comune: “Pecore per tosare l’erba dei parchi di Roma”

Capre e pecore come tosaerba per tenere bene il verde pubblico di Roma. Sembrerebbe uno scherzo se non fosse che lo fanno già a Berlino e a Ferrara.

Adesso ci pensa seriamente anche la giunta di Virginia Raggi. Succede già alla Caffarella e ora l’iniziativa si vorrebbe estendere anche alle grandi Ville. Lo annuncia in diretta Facebook per l’iniziativa l’#AssessoreRisponde la titolare all’Ambiente della Capitale, Pinuccia Montanari: “Devo dire che la sindaca Virginia Raggi, anche recentemente, mi ha sollecitato all’utilizzo delle pecore e degli altri animali per effettuare questo lavoro. E’ un modo molto semplice, ma è anche molto interessante”.

I milioni di metri quadrati di verde a Roma sono 44, è la città più “green” d’Europa. “Il nostro è un lavoro ciclopico – lamenta l’assessore -, che inizia presto al mattino e finisce la notte anche molto tardi”. Il Campidoglio ha già fatto uno studio «molto analitico», afferma, per capire quale sia la situazione attuale del verde orizzontale della città: “Per rispondere in modo ottimale dovremmo prevedere una metodologia di intervento significativa”.

Per far fronte ai costi proibitivi, il Campidoglio ha messo in campo anche un’altra strategia: l’adozione dei parchi da parte dei privati cittadini. Negli ultimi sei mesi, sono stati già approvate più di 104 adozioni: “come accade in altre città italiane – fa sapere l’assessore – i parchi vengono gestiti molto bene dai comitati dei cittadini che intervengono, il ruolo della cittadiananza attiva è fondamentale”.

Comments

comments

you may also want to read

No Commenti

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.