Roma

Domani esce Baby, la serie Netflix sulle squillo dei Parioli

Domani esce Baby, la serie Netflix sulle squillo dei Parioli

La vicenda ha fatto storia, confermando il mito dei Parioli come quartiere ricco e oscuro, discreto e segreto. Le baby squillo dei Parioli. Sui fatti arriva una serie Netflix, col nome Baby, ispirata agli episodi di cronaca del 2014. Esce domani, 30 novembre, in 6 episodi, in 190 paesi.

Due ragazzine minorenni le protagoniste della storia, Roma nord che si racconta tramite prostituzione, soldi, vestiti di lusso. Agnese e Angela, 14 e 15 anni, sono le baby squillo dei Parioli, che in uno scantinato davano il loro corpo in cambio di soldi, cellulari, vestiti e cocaina.

La serie avrà la prospettiva dei ragazzi e sarà ambientata nel Liceo Collodi. Si darà molto spazio all’immaginario oscuro e vuoto dei ragazzi d’oggi, che li fa cercare lo “sballo” in tutto ciò che c’è di vietato. Un racconto generazionale che parla degli anni del “tutto e subito” e della trasgressione.

Chiara, interpretata da Benedetta Porcaroli e Ludovica interpretata da Alice Pagani sono le protagoniste della serie. Con storie diverse di vita. Intorno a loro altri personaggi come Fabio, interpretato da Brando Pacitto, che non accetta di essere gay. Poi c’è la mamma dei Parioli, interpretata da Isabella Ferrari, e Paolo Calabresi che fa l’intermediario tra i clienti e le ragazze.

I registi sono Anna Negri e Andrea De Sica, che ha dichiarato: “Raccontiamo storie di ragazzi alla disperata ricerca della loro identità e dell’amore. L’aspetto della prostituzione c’è, ma non ci sarà nulla di sensazionalistico, anzi. C’è un ribaltamento di ruoli tra giovani e adulti“.

Comments

comments

you may also want to read

No Commenti

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.