Connect with us

Roma

Il rivale in amore gli spara e lui non lo denuncia: “Non siamo ai Parioli, mai passare per infame”

Un potenziale killer scatenato dalla gelosia, a Torpignattara. Casco integrale e pistola su uno scooter, quasi come la Banda della Magliana. Quattro colpi sparati in rapida successione.

Uno ha colpito alla schiena la vittima, un trentenne della zona. A sparare è stato un pregiudicato del Prenestino, Alessandro Coppola, detto Sandrino, un ventottenne sottoposto alla sorveglianza speciale, finito in manette dopo l’indagine dei carabinieri.

La cosa assurda è che la vittima, intercettata, ha taciuto: “Mai passare per infame. Qui non siamo ai Parioli, si era tradito Danilo C., o ricoverato all’Umberto I in prognosi riservata con un proiettile conficcato a un fianco: “Ho detto io a tutti di stare zitti». Ancora da chiarire chi siano i complici, si vocifera pagati con un cinquino di cocaina, e dov’è finita la pistola.

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Gap, la gang clandestina che aggiusta Roma illegalmente

Hot

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

Le migliori terme gratuite vicino Roma

Coolture

15 anni fa usciva Tre Metri sopra il Cielo

Coolture

Connect