Connect with us

Roma

L’impatto socioeconomico dell’ascensore

L’invenzione dell’ascensore ha radici molto profonde nella storia. Sin dall’antica Grecia, infatti, esistevano delle piattaforme che venivano trainate a braccio dagli uomini o venivano sollevate con l’aiuto degli animali. Tuttavia, l’ascensore come lo conosciamo oggi è stato inventato più di un secolo fa, e da allora è considerato un mezzo di trasporto molto utile con un impatto importante a livello socioeconomico in diversi settori di tutto il mondo.

Sin dalla sua nascita infatti, è stata indubbia la sua utilità, inizialmente in campo industriale, poi edile e infine sociale. Ad esempio, in campo industriale, l’invenzione degli ascensori, idraulici ed elettrici, riuscì ad accelerare il trasporto di mezzi pesanti velocizzando i processi industriali, ma soprattutto, ad abbattere i costi di produzione. 

In campo edile, l’impatto dell’ascensore giunse alla fine dell’Ottocento, quando furono inventati sistemi di sicurezza che permisero il trasporto delle persone garantendone la loro incolumità. Ciò innescò un profondo cambiamento, che portò le città ad espandersi verticalmente con la nascita dei grattacieli. 

Grazie a questo nuovo mezzo di trasporto, nacquero diverse figure professionali, come ad esempio l’installatore e il manutentore (figure presenti ancora oggi), ma anche il “conduttore” ovvero quella figura che si occupava di far muovere l’ascensore tra le diverse fermate, impiego ormai sostituito dalla moderna bottoniera. Si può osservare come questo strumento, prima un simbolo della ricchezza delle famiglie benestanti, sia diventato nel corso degli anni un mezzo che abbatte le barriere, un mezzo utilizzato da tutti.

Questo fenomeno avveniva negli Stati Uniti già alla fine del XIX secolo, in Italia invece, così come nel resto d’Europa, il boom dell’ascensore è avvenuto nella seconda metà del ‘900.

L’ascensore in Italia: dal mondo dell’edilizia al suo impatto sulla società 

Anche in Italia, l’ascensore ha avuto un impatto significativo nello sviluppo delle città, attualmente è uno dei paesi al mondo con il più alto numero di elevatori installati. La prima azienda di ascensori che si occupò dell’installazione dell’ascensore fu L’officina Meccanica di Augusto Stigler che nella seconda metà dell’Ottocento montò un ascensore nell’Albergo Costanzi di Roma, ma a differenza degli USA gli ascensori furono per la maggior parte installati dopo la seconda guerra mondiale.

I primi modelli, furono destinati principalmente alle fabbriche, permettendo l’ottimizzazione dei costi e dei processi di lavoro in campo industriale e piano piano, incrementarono anche il lavoro nel settore edile, infatti negli anni cinquanta, grazie al boom economico furono costruiti i primi grattacieli nella città di Milano, e successivamente in altre grandi città italiane come Roma, Torino, Genova e Napoli.

In campo lavorativo, l’ascensore ha avuto un impatto economico molto importante sia per la creazione di nuove figure professionali sia di nuove aziende, come Alfa Elevatori, che operano nel settore. L’ascensorista, in campo lavorativo, grazie alle nuove norme che regolano il settore, è una figura con competenze tecniche avanzate che garantisce la sicurezza dell’impianto e dei suoi passeggeri.

L’ascensore: strumento sociale sempre più importante 

L’ascensore ha però un valore sociale importante, come l’eliminazione delle barriere architettoniche per i disabili, un valido aiuto alle mamme con i passeggini di salire comodamente nello loro case, oppure agli anziani di portare la spesa sino al loro appartamento. 

Non solo, l’ascensore proprio per la sua grande utilità nell’abbattere le barriere architettoniche, è diventato un elemento importante anche nel settore del Social Housing. Oggi, in campo edile, si cerca di creare soluzioni abitative ed edifici che possano accogliere al meglio la comunità e soddisfare le loro esigenze, questo è il concetto che viene espresso dal Social Housing

Oggi nel Social Housing si cercano ascensori che non solo abbattano le barriere architettoniche, ma che rispettino l’efficienza energetica. Per questo motivo, aziende come Alfa Elevatori, installano sempre più ascensori che offrano un alto risparmio d’energia, ma che abbiano anche un impatto molto basso sull’ambiente. 

Come abbiamo potuto vedere, l’ascensore nel corso degli anni, grazie ai vari interventi tecnici, alle migliorie e innovazioni tecnologiche ha assunto sempre un ruolo più importante in campo economico e sociale. Ancora oggi, dopo un secolo dalla sua invenzione, l’ascensore ha un ruolo determinante nel campo dell’efficienza energetica e nel risparmio di risorse, e nello sviluppo di un’edilizia più sostenibile.

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Caraibi a due passi da Roma

Coolture

La voce delle donne crea stanchezza nel cervello degli uomini

Junk

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Gap, la gang clandestina che aggiusta Roma illegalmente

Hot

Connect