Connect with us

Hot

Roma come la California, il sushi delivery arriva su tutta la costa

In California il delivery è arrivato molto prima che in Italia, la cultura dell’ordinare cibo a domicilio è ormai insita nelle abitudini dei californiani.

A Roma la moda del delivery è esplosa da relativamente poco, ma stiamo recuperando terreno. In California ci sono dei servizi che portano il cibo in ogni parte della costa, dal lungomare di San Diego a Long Beach a Los Angeles, da Santa Barbara a Venice Beach a San Francisco, ma anche nelle località di villeggiatura tra le grandi città californiane.

Adesso Roma si avvicina ancora di più alla California e Ostia e Fregene sembreranno Santa Cruz e Malibu. Infatti da oggi arriva il delivery di sushi in tutta Roma e tutto il litorale.

E’ il delivery di Amazonia DeliveryAmor, che con il progetto “Dove lo vuoi” (che anche per l’irriverenza del nome è molto californiano) porta sushi, tartare e bowl in tutta Roma e in tutto il litorale romano.

Un’idea che ovviamente ha fatto già il giro di Roma e che ha fatto impazzire tutti quelli con la villetta a Fregene, che invece di farsi una pasta al pesto distrutti dopo la giornata di mare, da adesso possono contare su un servizio che gratuitamente gli porta dove vogliono e quando vogliono uno dei sushi più buoni in circolazione.

Già ce li immaginiamo a Fregene, papà avvocato della Sacra Rota e mamma dermatologa, con i due figli: lui economista alla Luiss che si sente molto Mario Monti, lei che studia moda a Londra e già ha prodotto due linee di costumi che hanno comprato solo le amiche. Insieme al loro carlino con il nome che finisce con la Y. A fine giornata, dopo 8 ore nello stabilimento di famiglia da 40 anni, tornando verso la villetta, magari il giovedì che non c’è Nestor, che ordinano vagonate di sushi come se non ci fosse un domani.

O la “casa libera” di Anzio, piena di universitari in finta trasferta studio, che una sera invece di fare la solita carbonara dell’amico che si crede chef e che sembra una frittata, decidono di ordinare il sushi di Amazonia e lo pubblicano su tutti i loro Instagram, nessuno escluso. Per poi finire la serata con il classicone: il bagno nudi a mezzanotte. Un bagno che tra qualche anno non farebbero mai se non prima di un consulto medico specialistico.

Bella idea quella di Amazonia, che da piazza Bologna adesso si espande a tutta Roma. Una sorta di ghost kitchen dentro un ristorante. Uno spin-off di un brand che già ha creato varie “giungle” per Roma e adesso porta quell’esperienza nelle case di tutti i romani, in città e non. Un’ultima nota di merito, il fatto che Amazonia DeliveryAmor non sia su nessun portale delivery ma lavori in autonomia, solo con consegne dirette. Chapeau.

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Caraibi a due passi da Roma

Coolture

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

La voce delle donne crea stanchezza nel cervello degli uomini

Junk

Il dizionario del dialetto romanesco

Hot

Connect