Connect with us

Food&Drink

Apre a Corso Trieste il terzo store di Ami Poke’

A Roma si parla spesso di “quelli che hanno portato qualcosa a Roma”, qualunque cosa, che sia moda, sport, cultura, lifestyle e anche cibo.

Per il cibo, a Roma se parli di pokè parli di Ami Pokè, “quelli che hanno portato il pokè a Roma”. Appunto.

Sembra lontanissimo il momento in cui quest’intuizione romana d’importazione hawaiana iniziò con il piccolo store di Monti, poco dietro la piazzetta, riservato, trendy e già così innovativo.

All’epoca il pokè, le bowl, il sushi scomposto, erano sconosciuti ai più. Non si sapeva cos’era, si parlava del pokè come un cibo strano, che andava “di moda a New York e Londra” ma che per Roma forse era “troppo esotico”. 

Adesso, a distanza di qualche anno, per poco anche il McDonald’s di Corso Francia non serve il pokè, le bowl sono ovunque, le hanno messe tutti in menu. Tutti a ruota dei game changer di Ami Pokè e di quel primo negozietto a Monti che sembrava un’idea folle, e invece adesso quel logo rosa in stile cartoon è un’icona dello street food e simbolo di pionierismo.

Sono passati quasi 3 anni, e mentre Roma è cambiata anche per merito di queste intuizioni, Ami Pokè nel frattempo ha aperto lo store di Ponte Milvio. Dopo aver portato il pokè a Roma, hanno portato il pokè anche a Roma Nord.

E a Ponte Milvio il pokè ha avuto la sua consacrazione, una consacrazione fatta di selfie, di trend, di take away, di delivery, di Instagram Stories, tag, hashtag, geotag. Ormai mangiare il pokè va di moda, “si porta” come si dice a Roma. Gli uomini che vogliono stare leggeri, le donne che vogliono mangiare sano, gli amanti del pesce, gli amanti dell’esotico, i viaggiatori, gli amanti del mare, gli amanti delle novità.

Adesso Ami Pokè fa il tris e arriva in un altro quartiere-simbolo di Roma Nord, un’altra pedina importante in una zona strategica: Corso Trieste.

Precisamente a Piazza Istria aprirà il terzo Ami Pokè, che piano piano sta conquistando tutta Roma. Per ora si sa ancora poco, solo che aprirà a fine settembre nello stesso locale dov’era Bakery House, quindi uno store grande, e che l’arredamento, così risulta dalla pagina ufficiale di Ami Pokè, sarà tutta in stile West Coast.

In questo periodo in cui a Roma stanno aprendo molti brand “stranieri” da tutta Italia e da tutto il mondo, è sempre bello vedere invece l’evoluzione di un brand romano al 100%, anzi, forse per Ami Pokè è anche il momento di andare a conquistare il resto dell’Italia.

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Caraibi a due passi da Roma

Coolture

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

La voce delle donne crea stanchezza nel cervello degli uomini

Junk

Il dizionario del dialetto romanesco

Hot

Connect