Connect with us

Hot

Roma come Parigi, c’è il progetto per rendere il Tevere navigabile

“Prendo il battello a Campo de’ Fiori, scendo a Ponte Milvio e arrivo”. Ovviamente in ritardo, quello non cambia mai, ma il modo di arrivare in ritardo potrebbe cambiare.

Infatti se adesso c’è la scusa del traffico, tra qualche mese potrebbe esserci quella della corrente, perché è arrivato il progetto per rendere il Tevere navigabile.

Se Verdone chiedeva in una celebre scena se “sto fiume ce serve o nun ce serve” potrebbe servirci eccome. Il progetto renderebbe il Tevere navigabile dalla foce fino al limite nord della città, comprendendo tutto il tratto urbano, da navigare con barche elettriche.

Sessanta chilometri di percorso, da Fiumicino al centro di Roma, fatto anche per i quasi due milioni di crocieristi che ogni anno arrivano nel Lazio.

La richiesta all’Europa, per realizzare il progetto, è di 300 milioni. Per realizzare le infrastrutture per la navigazione e l’attracco, per la bonifica e messa in sicurezza delle banchine e il risanamento ambientale e naturalistico.

Roma potrebbe diventare quindi come Parigi, Vienna o Budapest, città che hanno il fiume navigabile per cittadini e turisti, con battelli elettrici. Quello di Roma diventerebbe il fiume navigabile più bello al mondo, un viaggio su acqua tramite secoli di storia.

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Caraibi a due passi da Roma

Coolture

La voce delle donne crea stanchezza nel cervello degli uomini

Junk

Il dizionario del dialetto romanesco

Hot

Connect