Connect with us

Roma

Roma fa schifo fa schifo. Roma non sara’ mai schifosa

Di Carlo Alberto Camillo Mariano Salustri – Se seguissimo alla lettera tutto quello che propone Roma fa schifo, vivremo in una grigia città sovietica. Magari sarebbe tutto ordinato e pulito, ma sarebbe un città in cui un cittadino avrebbe paura di muoversi. Ci sarebbe un clima dittatoriale, con una caccia continua a chi è fuori posto, a chi esagera, a chi infrange anche la più piccola regola. E invece forse è proprio questa la bellezza di Roma, una bellezza unica che oltre a passare per la sua storia passa anche per la sua attualità. Per la sua gente, approssimativa ma che se la cava sempre, un posto dove sembra non funzionare niente e invece alla fine fila tutto. Un’amica di Varese quando venne a Roma si meravigliò che qui “sembra tutto fatto male ma invece non potrebbe andare meglio”.

Insomma, quello idealizzato da Roma fa schifo, sarebbe un regime assolutamente antidemocratico e soprattutto antiromano. In fondo anche gli antichi romani, quelli che conquistarono tutto il mondo conosciuto all’epoca. Anche loro erano caciaroni, approssimativi, sembravano superficiali ma in realtà avevano tutto sotto controllo. Un po’ come oggi, in duemila anni i romani non sono cambiati di una virgola. Prima c’era il traffico di carrozze, adesso le file di auto. Prima c’erano gli imbuti al Colosseo, adesso allo Stadio Olimpico, cambiano i dettagli. Anche prima c’era sicuramente gente che diceva che Roma faceva schifo, ma nessuno li stava a sentire.

Quella di Roma fa schifo è una pagina all’insegna dell’estremismo dell’ordine, manco Hitler assieme al suo fido capo delle SS Himmler arriverebbe a tanto. Il gestore della pagina, Massimiliano Tonelli, ama esortare il comandante della Polizia Municipale Raffaele Clemente a una repressione a suon di multe, come se fosse in atto una guerra. Colui che infrange il codice della strada quindi non solo si deve beccare una multa salata, ma deve anche essere messo alla gogna mediatica sui social. Un modello di educazione antico, arcaico. Come il padre che prima picchia il figlio, e poi lo umilia.

instagram1

Il paradosso poi è che Roma fa Schifo fa paragoni con le altre città. “Guardate Madrid, guardate Londra! Posti più civili!”. Saranno senz’altro posti in cui i servizi pubblici, la pulizia e le infrastrutture funzionano meglio, ma caro admin di Roma fa schifo, quelli sono posti dove sono nati e cresciuti artisti come Banksy, come i TNT, che tu metteresti  immediatamente alla gogna sulla pubblica piazza. E sono città che hanno anche i loro problemi, gli stessi che vive la città di Roma. 

Roma, come Londra e come Madrid, è una grande metropoli, città con milioni di abitanti. E allora tra le strade del centro, così come nella fermata metropolitana del lussuosissimo quartiere londinese Holland Park si può trovare un sorcio che scorrazza libero a pochi metri dall’uomo. Non è certamente bello, e andrebbe evitato, ma purtroppo è un problema che esiste dai secoli e in tutte le civiltà, antiche e contemporanee. Roma, fondata nel 753 a.C., ne ha viste tante, ha resistito a tutto, per questo si chiama “città eterna”. Nonostante la sua superiorità storica, è sempre stata una città cosmopolita e tollerante. Sempre. E soprattutto nei momenti più bui e più grigi, nessuno si è mai permesso di dirle che fa schifo. Potete pure continuare a dirglielo, tanto la sua forza le impedisce di offendersi. Anche per questo, Roma non farà mai schifo.

Comments

comments

8 Comments

8 Comments

  1. Caterpillar

    7 Ottobre 2014 at 18:54

    Falso, RomaFaSchifo e i suoi lettori amano Roma MOLTO più di voi

  2. dioborgo

    7 Ottobre 2014 at 20:21

    Enter your message

    L’autore dell’articolo mette in fila una lista di luoghi comuni e fa paragoni bislacchi con vere città europee come Londra o Madrid. Capitali complicate di grandi nazioni complicate come la nostra. Peccato che Roma a confronto di queste città fa la figura del terzo mondo.
    Mobilità, decoro urbano, cura del verde, rispetto per i disabili, i bambini e gli anziani sono vocaboli sconosciuti dalle nostre parti ma in Europa si trovano al numero uno della lista di priorità. La colpa è dei romani e della loro ignoranza e maleducazione che poi si riflette anche sulla classe politica che ne porta avanti le prerogative… Se mi vergogno di Roma ogni volta che vado all’estero o anche semplicemente al nord la colpa è di questi lanzichenecchi.
    Non è folklore è puro autolesionismo. Comunque forse avete ragione: Roma non fa schifo. Fa vomitare.

  3. ivan

    7 Ottobre 2014 at 23:52

    E’ proprio vero, al degrado non c’e’ mai fine. Alla fine diventa anche motivo di orgoglio. Povera Roma, anzi roma

  4. ing.nic

    8 Ottobre 2014 at 9:29

    Signori, è inutile avere i paraocchi. Roma è una città complessa come tutte le grandi città del mondo, ma non fa granché per affrontare le complessità.
    Il ripristino della legalità, percepita come un beneficio per gli onesti e non come un ostacolo, è fondamentale se si vuole vivere meglio. Se “Roma Fa Schifo” tende a volte a demonizzare anche una sosta vietata è per far capire che ormai quasi tutti a Roma se ne infischiano di fare le cose per bene, e c’è un continuo “fare i propri comodi” che inevitabilmente porta a creare fastidi agli altri.
    Non c’è niente di nazista nel denunciare gli abusi e gli errori della città, proponendo anche possibili soluzioni. Nelle dittature si vive in una sorta di macchina che non puoi fermare o criticare. Il “va bene così” che voi sostenete è come una dittatura mascherata: una persona esce di casa e subisce decisioni degli altri, rimanendo bloccata in auto, facendo lo slalom tra i rifiuti, sudando in mezzi pubblici da terzo mondo, vedendo che evasori e furbetti la hanno vinta.
    Roma Fa Schifo cerca di smuovere le persone, svegliarle da quel torpore di pigrizia e opportunismo che li porta ad accettare tutto il brutto, il degrado, il disordine.
    RIcordatevi la teoria delle finestre rotte… più ce ne sono in un edificio, più ne verranno rotte.
    Piantatela col buonismo ipocrita e iniziate ad affrontare quei cittadini e quelle istituzioni che, anziché onorare questa città coi loro atti si riempono la bocca di belle parole mentre con le loro mani la trasformano in un letamaio.

  5. Nessuno

    8 Ottobre 2014 at 10:12

    Ridicolo. Ridicolo come non abbiate capito lo spirito che c’è nelle pagine di romafaschifo. Là c’è tutta l’esasperazione di chi vorrebbe che le cose migliorassero, certo, ma che accetterebbe anche un segno di buona volontà da chi può farlo. Invece l’amministrazione fa il gioco dei parassiti (fra cui i residenti a cui lo stato attuale delle cose sta inspiegbilmente bene), si pensa più a dare risalto a interventini marginali ma mediaticamente ben vendibili, piuttosto che pulire dove c’è lo sporco più ostile e che ha attecchito senza controllo.
    Roma fa schifo per come è adesso, per come la stanno riducendo, per come viene trascurata, per la mancanza di rispetto di chi ci vive. Peccato.
    Un romano innamorato di Roma, delle sue tradizioni e della sua storia, ma non di chi ha ridotto così la città più bella del mondo.

  6. ASD

    8 Ottobre 2014 at 13:18

    Fate veramente defecare, meritereste un posto fisso in periferia a raccogliere le ulive, altro che Roma.

  7. Massimo

    10 Ottobre 2014 at 10:06

    Gli antichi romani erano caciaroni e approssimativi? Ma che cosa vi inventate? Le regole esistenvano anche allora e chi sgarrava veniva fustigato severamente. E’ il principio di ogni società civile far rispettare le regole ed è ora che roma torni al ruolo di faro di civiltà che è stata. La bellezza di Roma è stata proprio questo, non la caciara, l’ignoranza, la violenza e il caos che c’è oggi.

  8. Bigmax

    19 Maggio 2015 at 20:45

    Roma di suo nasce come una città bellissima… forse non la più bella del mondo ma tra le più belle.
    Il problema sono i romani… il racket e i politici che ci hanno governati fin ora che se ne sbattono le palle.
    Le leggi che tutelano i delinquenti si riversano su tutto il paese… ma l’autore della pagina parla di Roma.
    Il Romafaschifo non vuole essere interpretato come “Roma è così” punto… è un sito denuncia che punta a sollevare problematiche sociali che i politici se ne fregano (Ignazio Marino in primis) e che oggi giorno i giornali di partito snobbano.

    La colpa non è degli extracomunitari , rom e quant’altro, la colpa è di chi fa le leggi che gli permettono, dei vari poliziotti o vigili che prendono mazzette anziché vigilare e far rispettare quelle poche leggi ancora attuabili… questo è ciò che porta Roma a diventare uno schifo (non più di altre città probabilmente) ma nemmeno meno.

    E’ evidente che Repubblica tiri fuori Zerocalcare o altri articoli o mezzi per dargli addosso, l’attuale sindaco è del PD che vi aspettate!?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Gap, la gang clandestina che aggiusta Roma illegalmente

Hot

Svelato il mistero dei cartelli “Cercasi scambisti”

Roma

A Roma ci si può muovere anche in treno, ma nessuno lo sa

Hot

Connect