Connect with us

Roma

Sfrattato Settembrini, non pagava l’affitto a De Rossi

Era diventato uno status symbol del quartiere più milanese di Roma, Settembrini, dove avvocati e commercialisti andavano a fare il loro aperitivo pagando 50 euro per un tagliere e 3 Spritz, che a chi offriva gli prendeva un colpo.

Da oggi quel covo di professionisti affermati non ci sarà più. Settembrini è infatti stato sfrattato perché non paga l’affitto da mesi, e a sfrattarlo è stato Daniele De Rossi, il capitano della Roma, proprietario delle mura.

Lo sfratto esecutivo, con l’arrivo della forza pubblica a sigillare il locale, è in programma per oggi, 21 novembre 2018. Il ristorante Settembrini invece rimarrà aperto.

Finisce l’epoca, almeno temporaneamente, del Settembrini Caffè, un locale che a tratti è diventato il simbolo di una Prati sempre più alla moda e snob. Adesso sparisce e lo fa anche con una brutta figura, sarà che si dice che l’affitto del posto sia esorbitante ma comunque un’attività gestita bene non può avere di questi problemi.

I problemi maggiori poi li avranno i dipendenti, dai baristi agli cuochi fino ai camerieri, che dovranno capire come fare. Per ora pare che la volontà della proprietà sia quella di trovare un accordo, vedremo come andrà a finire.

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Gap, la gang clandestina che aggiusta Roma illegalmente

Hot

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

Le migliori terme gratuite vicino Roma

Coolture

15 anni fa usciva Tre Metri sopra il Cielo

Coolture

Connect