Roma

La retata dei finanzieri alla Tonda

La retata dei finanzieri alla Tonda

Di Alessandro Tassoni – Sono le 16:30 del 29 giugno, Roma è vuota, stanno tutti al mare o in qualche villa a passare la festa di San Pietro e Paolo. Non gira una macchina e dentro la città regna il silenzio, c’è chi ha deciso, invece di partire e andare al mare, di passare un pomeriggio tranquillo e fumarsi una cannetta con qualche amico, due chiacchiere e un po’ di sole.

Il posto che scegli per andare a rilassarti, soprattutto se sei di Roma Nord, è un’autorità dei parchetti, il posto più tranquillo e rilassante che c’è: la Tonda. Ti siedi lì ed entri in un altro mondo, con la visione dei cani e dei loro padroni che ti rimette in pace col mondo, nessuna strada trafficata intorno, silenzio, convinto di poterti fumare in santa pace la tua cannetta tanto ambita.

E invece arrivano loro, i finanzieri. Ieri pomeriggio, intorno alle 16:30, hanno parcheggiato la loro macchina grigia alla “tonda bassa” e sono saliti a piedi verso i pochi ragazzi, solo tre, che si stavano godendo il momento più in alto. Quando i ragazzi li hanno visti apparire sono trasaliti, non li avevano visti salire ma soprattutto non se lo aspettavano. Erano in due gli uomini della guardia di finanza che hanno fermato i ragazzi, cercando chissà cosa, chissà quale centro di spaccio (che la Tonda non è), chissà quale reato. Alla fine hanno trovato solo qualche cannetta, che neanche hanno verbalizzato ma hanno fatto semplicemente buttare.

Una volta finita l’azione sono risaliti in macchina e hanno iniziato a fare su e giù per qualche minuto, poi sono andati via. Chissà chi li ha chiamati, chissà perchè sono arrivati proprio il 29 giugno, chissà che stavano cercando. Tutte domande che non hanno una risposta, per ora si sa una cosa, che la Tonda da ieri non è più il posto sicuro e illibato che conoscevamo. D’ora in poi bisognerà stare più attenti, anche se non si sta commettendo nessun reato.

Comments

comments

you may also want to read

No Commenti

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.