Roma

Chiuso il Bar San Calisto per disturbo alla quiete pubblica

Chiuso il Bar San Calisto per disturbo alla quiete pubblica

Sembra una bufala ma non lo è, un’istituzione romana che viene chiusa, il San Calisto chiuso per disturbo alla quiete pubblica.

Schiamazzi notturni e presenza di pregiudicati in una delle piazze cuore della movida romana. I carabinieri di Trastevere stamattina hanno notificato un provvedimento di sospensione della licenza di tre giorni con chiusura, ex art.100 Tulps, delllo storico bar di “San Calisto” nell’omonima piazza.

Il provvedimento nasce dalla proposta avanzata dai militari per la frequentazione del locale “da parte di persone con precedenti penali e per il disturbo al riposo ed alla quiete pubblica in orario notturno posto in essere dagli avventori del locale.

Il provvedimento potrebbe essere in relazione all’episodio verificatosi nella notte del 3 giugno scorso, quando nella piazza su cui sorge il bar si è svolto, fino alle tre del mattino, un “rave” in piena regola, fra le proteste degli abitanti della zona. Poco dopo l’una un furgone rosso, sponsorizzato da una società di car sharing, è arrivato nella piazza e ha montato un impianto di amplificazione. Di lì a breve sono arrivate centinaia di persone che hanno ballato fino a notte inoltrata ignorando le proteste degli abitanti della piazza, di via dell’Arco di San Calisto, via di San Francesco a Ripa, via di San Cosimato.

Il bar San Calisto è uno dei luoghi più popolari di Trastevere. Fermo agli anni Settanta, molto amato proprio per il suo gusto “vintage” e naif, sorge nel cuore della movida, tra piazza Santa Maria in Trastevere e piazza San Cosimato, e due passi da vicolo del Cinque e via della Scala, zone che ospitano numerosi bar e ristoranti e che di notte si popolano al punto da rendere complicato attraversarle.

Comments

comments

you may also want to read

No Commenti

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.