Connect with us

Roma

A La Sapienza arriva Wuolah, per guadagnare con gli appunti

Ormai da anni La Sapienza viene premiata come miglior università d’Italia, in tutte le classifiche arriva sempre prima.

Adesso è prima anche in un’altra cosa, è infatti la prima università di Roma in cui è arrivata Wuolah, la piattaforma di scambio di appunti tra gli studenti. E non solo dà la possibilità di condividere gli appunti, ma anche di guadagnare da ogni download di essi, nonostante gli studenti non paghino assolutamente nulla per scaricarli.

Ma cominciamo dal principio, Wuolah è una startup spagnola nata nel 2015, quando quattro ragazzi di Siviglia, tra i 26 e i 28 anni, si sono conosciuti all’università tra biblioteche, esami e sale studio. Proprio lì a Jaime, Enrique, Francisco e Javier è venuta l’idea di collegare gli studenti tra di loro per permettere loro di condividere i propri appunti e premiare gli studenti che li condividevano.

La loro idea è diventata un progetto e poi una startup di successo, sono riusciti a raggiungere più di 800 mila utenti e due milioni di documenti caricati e sbarcano ora in Italia, pronti ad espandersi. 

Ma come funziona Wuolah? Molto semplice, per chi vuole cercare appunti basta scegliere il proprio corso di laurea e la materia e scaricare gli appunti gratuitamente. Per chi vuole caricarli e guadagnarci il contrario, sceglie la materia a cui sono riferiti gli appunti, li carica, e aspetta che siano scaricati per ottenere soldi. Appena raggiunti i 20 euro sul saldo si può prelevare attraverso il metodo di pagamento scelto.

Inoltre adesso per il lancio a La Sapienza c’è anche un regalo di benvenuto. Infatti appena entri ti danno subito 5 euro per l’iscrizione, dopo aver caricato 3 appunti altri 5, senza bisogno che vengano scaricati. Poi un euro al primo file. Insomma praticamente si possono fare 11 euro in pochi minuti. E poi ogni volta che scaricano i tuoi appunti altri soldi.

Una vera svolta per tutti gli studenti de La Sapienza, e non devono disperare gli iscritti a Tor Vergata, Roma Tre e Luiss perché a breve arriverà anche lì. Anzi Wuolah sta cercando studenti delle università mancanti proprio per fare da ambassador del progetto.

Non servirà più andare in giro per la biblioteca a chiedere agli sconosciuti, e neanche vagare per il pratone come un’anima in pena alla ricerca di qualche anima pia, nemmeno dover risentire l’ex per chiedergli i suoi appunti. Adesso ci pensa Wuolah, che non solo ti fa trovare subito gli appunti che ti servono ma ti fa anche guadagnare quando li condividi.

Se qualcuno vuole candidarsi come ambassador nella propria università può scrivere a davidsion.raccah@wuolah.com. Invece ecco il link al sito per poter cominciare subito a condividere e guadagnare https://www.wuolah.it/

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Caraibi a due passi da Roma

Coolture

La voce delle donne crea stanchezza nel cervello degli uomini

Junk

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Gap, la gang clandestina che aggiusta Roma illegalmente

Hot

Connect