Connect with us

Roma

L’ultima bravata dei romani a Ponza, un’Ape in mare

Se vai a Ponza ad Agosto incontri “tutta Roma”. Ed è la Roma bene, quella con la barchetta attraccata in porto e che prima di andare a Ponza va in Thailandia o a Ibiza. Dopo i loro viaggi intergalattici si ritrovano al “Covo” o al “Frontone” dove si raccontano le loro avventure estive. Negli ultimi giorni sull’isola i “pariolini”, come li definiscono i giornali con una scia di romanticismo, ne hanno combinate di tutti colori. E sono stati diversi gli episodi che hanno sconvolto gli isolani.

Dal 23 luglio i carabinieri hanno lavorato parecchio tra risse alcoliche, canne e furti dei giovani vacanzieri romani. La voglia di divertirsi, l’evasione, la trasgressione, la noia, ma soprattutto l’alcol hanno contribuito a una serie di bravate oltre il limite. L’ultima nella notte tra sabato e domenica.

Già appena i romani sono arrivati sull’isola i giornali locali avevano preso posizione. Arrivando a titolare: “A Ponza arrivano i pariolini e finisce la pace”. Il riferimento era alla serata del 23 luglio, quando all’uscita del locale “Lo Chalet” era scoppiata una rissa pazzesca in cui sono state coinvolte trenta persone. Botte da orbi per i classici futili motivi “da uscita della discoteca”, per i quali un giovane è anche rimasto ferito, anche se non gravemente. Protagonisti tutti giovani e giovanissimi della roma bene, dileguatisi non appena sul posto si sono udite le sirene dei carabinieri. Dopo poche ore un giovane romano era stato fermato dai carabinieri con 5 grammi di fumo. Cavandosela però con un semplice “foglio”.

Poi è iniziata la caccia alle Api Piaggio. Prima due ragazzi hanno rubato un Ape dalla zona di Santa Maria. Prontamente denunciati dal proprietario sono stati fermati dalle guardie che prima li hanno portati in caserma e poi fatti recuperare dai genitori. La ciliegina sulla torta però è arrivata nella notte tra sabato e domenica. La scena è stata esilarante. Il proprietario di una pizzeria si è ritrovato, domenica mattina, la propria Ape Piaggio nello specchio d’acqua antistante il suo locale, sotto al mare. Per questo fatto, il più eclatante, ancora non sono stati trovati i colpevoli. Per ora stanno indagando i carabinieri ma sull’isola hanno pochi dubbi. L’ipotesi più accreditata infatti è che il mezzo, molto utilizzato a Ponza, sia stato preso di mira da qualche comitiva su di giri e fatto cadere in mare dalla banchina per mero divertimento. La classica scena goliardica-alcolica delle 4 di notte.

Insomma, un vero e proprio incubo per gli abitanti dell’isola. C’è chi però, giustamente, ricorda che i commercianti e gli stessi abitanti devono qualcosa alle migliaia di turisti che, anche se troppo agitati, riempiono l’isola e contribuiscono al suo benessere. Sono comunque molto indignati, e Agosto ancora non è cominciato.

Comments

comments

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Caraibi a due passi da Roma

Coolture

La voce delle donne crea stanchezza nel cervello degli uomini

Junk

Il dizionario del dialetto romanesco

Hot

Connect