Connect with us

Coolture

La Domus Aurea diventa un palco, arrivano le visite interattive con spettacolo finale

“Roma ha dei posti pazzeschi sfruttati malissimo”, questa frase è come un mantra nella testa dei romani, che vedono ogni giorno un patrimonio immenso lasciato lì, mentre a Milano intorno a qualsiasi muro rotto ci fanno installazioni ed eventi stupendi.

Nei prossimi giorni ci sarà un’eccezione, si chiama Moisai 2022 ed è un evento che dura tre weekend, dal 23 settembre al 9 ottobre, alla Domus Aurea.

Un’esperienza immersiva di arte performativa, danza, commedia, narrazione musicale e non, dentro il gioiello della Domus Aurea, sotto Colle Oppio.

Il progetto prevede una visita emozionale della Domus Aurea, tra luci, suoni e voci di personalità che raccontano tutti gli ambienti in cui si cammina, dal Ninfeo di Polifemo alla sala della Volta Dorata, fino all’apice nell’Aula Ottagona, dove ogni volta ci sarà un artista diverso che si esibirà in una performance, musicali, teatrali, visive. Il tutto per celebrare il rapporto di Nerone, troppo spesso disprezzato, e le arti.

Ci saranno artisti come Valerio Aprea, i Marlene Kuntz, Giovanni Calcagno e Roberto Latini. Si comincia venerdì 23 settembre alle 17:30, per tre weekend. Massimo 140 persone ad evento. La visita dura 40 minuti, più 40 minuti di performance. I biglietti costano 11 euro sul sito di Coop Culture.

Photo credit: Il Messaggero

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Caraibi a due passi da Roma

Coolture

La voce delle donne crea stanchezza nel cervello degli uomini

Junk

Il dizionario del dialetto romanesco

Hot

Connect