Connect with us

Roma

Finalmente Cola di Rienzo libera dalle bancarelle

Più che Prati sembrava il suq di Marrakech, con queste bancarelle antiestetiche che vendevano roba di dubbio gusto.

Di fronte a Coin, a Tiffany per la precisione, mica bigiotteria. Rovinavano, a nostro modesto parere, tutta la via.

Adesso non ci sono più, sono spariti, la rivoluzione è partita per volere della presidente del Municipio I, Lorenza Bonaccorsi.

Tutto questo dopo un lungo percorso giudiziario tra Tar e Consiglio di Stato. Ora il Municipio parte di nuovo al grande attacco, sperando che il Consiglio di Stato confermi la decisione, non come nella prima diatriba.

Le bancarelle sono finite in realtà solo poco lontano, a via Ovidio. Naturalmente per i commercianti delle bancarelle sarà una batosta perché non avranno mai lo stesso passaggio di via Cola di Rienzo. Anche quando sono arrivati i termosifoni è stato un danno per gli spazzacamini, ma il mondo deve andare avanti.

Photo credit: Repubblica

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Caraibi a due passi da Roma

Coolture

La voce delle donne crea stanchezza nel cervello degli uomini

Junk

Il dizionario del dialetto romanesco

Hot

Connect