Connect with us

Hot

I musei francesi cancellano i numeri romani dai musei

Luigi XIV diventa Luigi 14. Incredibile? Purtroppo no. Infatti in alcuni musei francesi, come il Carnavalet di Parigi, non useranno più il sistema di numerazione romano per indicare i secoli e i sovrani.

Il XVII secolo diventerà 18° secolo, una cosa terribile. E non solo storicamente ma anche esteticamente.

Se il togliere i numeri romani implica un’ignoranza che sfocia quasi nel negazionismo, anche dal punto di vista puramente grafico rendere tutto più cheap.

Il motivo di tutto questo? E’ che i numeri romani “possono essere un ostacolo alla comprensione” sia per i francesi che per gli stranieri, così ha giustificato il delitto la responsabile del Carnavalet.

Una specie di legalizzazione dell’ignoranza, invece di incitare l’uso dei numeri romani, magari con una legenda o un’infografica, li eliminano assecondando l’asineria.

D’altra parte il Carnavalet ha anche deciso di accorciare tutti i testi accanto alle opere perché “i visitatori leggono poco”, sempre corteggiando l’ignoranza.

E non solo il Carnavalet, perché anche il Louvre, ben più noto, ha lasciato i “nostri” numeri solo per i re e le regine. Saranno seguiti a ruota dai musei di Rouen. Il tutto contro la maggior parte degli intellettuali francesi, contro tutta Roma e contro lo spirito di Giulio Cesare.

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Caraibi a due passi da Roma

Coolture

La voce delle donne crea stanchezza nel cervello degli uomini

Junk

Il dizionario del dialetto romanesco

Hot

Connect