Connect with us

Classifiche

10 motivi per cui il deposito on demand è fondamentale per i romani

Ci sono cose indispensabili per i romani: la carbonara, Fregene, le strisce bianche, il pecorino, la Smart, i turisti tedeschi coi calzini bianchi, l’onda verde sulla Colombo, il treno per Roma. Da adesso anche il deposito on demand.

10. Disfarti dei vestiti del Gilda Young 

“Non voglio guardare, non voglio guardare”. E’ dal 2001 che tieni nell’armadio ancora le Nike Silver, i Levis Engineered e la camicia a collo alto di 7Camicie. Oltre a innumerevoli tute Oz, Crazy Duck, Jeunesse Dorée. Non ce la facevi a disfartene, per quello l’unica soluzione era chiamare Wetacoo e non essere in camera mentre impacchettano la tua adolescenza e la portano in un luogo sicuro. Sai che è lì, nel box sorvegliato, e semmai avessi voglia di rivederla, o solo per una festa in maschera anni 2000, te la riportano quando vuoi.

9. Liberarti della parte analogica della casa

Ormai non c’è più bisogno delle case enormi dove tenere miliardi di libri, album di foto, impianti hi-fi enormi, roba antica che ormai serve solo a creare polvere. Ormai basta un Kindle, una cornice digitale e una cassa Bose. Però l’antico non si deve mai buttare, basta prenotare su Wetacoo il ritiro, loro arrivano ti impacchettano quegli oggetti anni ‘90 e se li portano via. E in un secondo la tua casa da casertana sembrerà norvegese. Poi quando torneranno di moda te li fai riportare. 

8. Avere un “quel paese” dove mandare il partner 

Quante volte capita di litigare e iniziare a fare le valigie? Che poi puntualmente restano in ingresso per settimane anche dopo aver fatto pace. Ecco, la frase durante i litigi non sarà più “faccio le valigie” ma “chiamo Wetacoo”. Vengono, fanno loro le valigie e portano loro via il partner. Poi, quando il tempo e la chat Whatsapp ha fatto il suo corso, ti riportano tutto. E con Wetacoo anche il litigio diventa quasi un’esperienza divertente. Sicuramente più del divorzio.

7. Formare un archivio dei regali osceni di Natale degli zii

Che poi, se non avete nessuna idea migliore della saponetta da bagno o delle mutande del mercato, allora venite a mani vuote che ci fate più bella figura. Con il deposito on demand potrete tenere quegli obbrobri lontani da voi per un tempo illimitato, ma essere sempre pronti all’evenienza qualora la zietta si ripresentasse a casa vostra e chiedesse del suo splendido regalo. Addirittura con Wetacoo vengono loro a prendere le carcasse e le portano via dalla vostra vista. E quando arriva la zia, te li riportano.

6. Nasconderci i milioni di euro guadagnati in nero

Se il materasso non vi sembra abbastanza sicuro, grazie alla sorveglianza dormirete sonni tranquilli. Fino a quando non verrete beccati dalla Guardia di Finanza ovviamente, ma lì il deposito non c’entra niente. 

5. Nasconderci le Hogan 

Le comprasti incoscientemente (e se ti andava bene a 250 euri) giusto perchè ce le avevano tutti nell’arcano 2004, e solo ora comprendi davvero quanto fossero anti sexy ed il motivo per cui, giustamente, nessuna ti filasse. Buttarle no perché valgono troppi soldi, ma neanche tenerle in casa perché non sia mai qualcuno le vedesse la tua reputazione sarebbe finita. Il deposito on demand è un’ottima soluzione, chiamasi decluttering.

4. Creare un museo delle multe prese (90% in Prati)

Un’idea anche per il Mibact: tutte le multe della tua vita conservate in una teca. Si, sono brutti ricordi ma anche momenti da non dimenticare, insegnamenti eterni. Da quelle prese quando ancora il vigile stava scrivendo fino a quelle arrivate a casa quando ormai pensavate di averla fatta franca. Le multe, in fondo, sono parte di noi. Tenerle a casa è un po’ invadente, ma far arrivare un camion che le porti in un luogo sicuro per, non si sa mai, anche sperare in qualche rimborso postumo, è una grande idea.

3. Aprire uno speakeasy

A Roma ormai se non apri uno speakeasy sei out, perché non aprirlo nello spazio di un deposito? Un secret bar intimo dove far sbizzarrire qualche barman davanti a persone entrate con la parola d’ordine. Così intimo che basta anche quello di 15 metri quadri, 269 euro al mese e passa la paura.

2. Conservare i braccialetti di Abdul in memoria degli anni d’oro di Ponte Milvio

Ponte Milvio è vuota senza di lui, ma noi ricordiamo tutto come fosse ieri. Servirebbe un deposito ad hoc per tenere tutti i reperti di Abdul nel corso degli anni. Un’esposizione permanente su quello che sarebbe il giusto candidato del PD alle prossime elezioni comunali. Ci sarebbe un’affluenza maggiore di quella del MoMa di New York.

1.  Far capire gli sbagli ai romani traditori

Tipo legge del contrappasso dantesco. Sei andato a Milano a fare la bella vita? Ti sei trasferito al Nord per guadagnare (e spendere) di più disdegnando Roma? Hai preferito le fredde mattine nebbiose tra i grattacieli invece del sole tra la storia? Hai iniziato a dire “figo”? E allora ti meriti di tornare a Roma ma per un periodo non poterla vedere, essere chiuso in un deposito per riflettere sui tuoi errori. Tanto i depositi di Wetacoo sono moderni, puliti e sorvegliati. Sicuramente meglio della topaia dove abitavano a Milano a 900 euro al mese.

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Caraibi a due passi da Roma

Coolture

La voce delle donne crea stanchezza nel cervello degli uomini

Junk

Il dizionario del dialetto romanesco

Hot

Connect