Connect with us

Classifiche

I 10 tipi di romani che cercano casa

I romani sono unici in tutte le loro sfaccettature, anche in situazioni che altri popoli vivrebbero con normalità, come la ricerca della casa da comprare. Insieme a Wikicasa – un portale di annunci immobiliari – ci siamo divertiti a scoprire i personaggi romani che si aggirano per attici, terrazzi e cucine delle case romane, alla ricerca della casa perfetta. Ecco i 10 stereotipi dei romani che cercano casa.

1. I perfezionisti

Hanno preso una casa in affitto “al volo” al Quartiere Africano appena si sono sposati nel 2016, per avere “qualche mese” per trovare la loro casa da comprare. Sono passati 6 anni, una pandemia e un Europeo dell’Italia, hanno visto più case di un agente immobiliare di 70 anni. Niente. Non gliene va bene una, vogliono la casa perfetta ma non sanno che in fondo in fondo “la casa perfetta non esiste”. Nel frattempo stanno sprecando i migliori anni della loro vita in 65 metri quadri a viale Eritrea. 

2. L’astronomo

Conosce a memoria i movimenti del sole dei prossimi 25 anni. Ad ogni appuntamento si porta bussola e goniometro per calcolare precisamente l’esposizione della casa, facendo scene alla “A Beautiful Mind”. Cerca case solo a Roma Sud Ovest per sfruttare al meglio l’esposizione, in zone come Gianicolense, Ostiense e Torrino. L’agente immobiliare romano, dall’alto della sua esperienza, gli risponde sempre allo stesso modo, con altrettanta cultura astronomica, stavolta più empirica che accademica, “ma tanto a Roma c’è sempre er sole”.

3. Il NERD

Per lui la ricerca del quartiere non ha molto senso, dato che sta tutto il giorno in casa al computer. Potrebbe abitare a San Lorenzo o al Fleming e non noterebbe la differenza. Sta cercando una casa più grande per la sua nuova stanza della realtà virtuale, usa Wikicasa più di Instagram e non smette di dirlo a chiunque incontra. “Non hai capito è una svolta”, “E’ la nuova generazione della ricerca immobiliare”, “Fidati che ti viene voglia di compra’ casa, ti mando link”. Manco fosse diventato brand ambassador.

4. Quello di Roma Nord

Chi nasce a Roma Nord non può morire lontano da Roma Nord. Ci sono solo alcune zone a cui mettono la spunta su Wikicasa nella ricerca del quartiere, e sono: Fleming, Vigna Clara, Corso Francia, Parioli, Prati, Trieste, Balduina, Flaminio, Cassia, Via Cortina d’Ampezzo. Ovviamente alcune delle zone che costano di più in tutta Roma, ma tanto che importa, a fare il bonifico è sempre il malcapitato “papi”.

5. Il boro arricchito

È nato in quelle zone che già dal nome fanno capire il posto. È partito che la sua massima ambizione poteva essere fare il personal trainer, e invece alla fine ha aperto una palestra. Tra il fatturato e il non fatturato ha, nel corso degli anni: portato i figli a Riccione, portato i figli a Disneyland, portato i figli su una Volvo XC90, portato i figli al Fleming. Adesso ha un solo obiettivo: si vuole accasa’. 

6. La coppia in dolce attesa

Lui in ritardissimo per la pausa che si è preso dal lavoro per andare a vedere la casa, lei alla quarantunesima settimana. Tra pochi giorni nasce Francesco e loro sono ancora nella mansardina di lei a Piazzale degli Eroi, dove c’è a stento il letto. Sono un moto perpetuo, tra visite ginecologiche ogni 48 ore e decine di case da vedere in extremis, il povero Francesco non è ancora nato ma già ha capito cosa lo aspetta.

7. Il gufo

“E come sta la signora?”, sta per acquistare una nuda proprietà al Ghetto, 110 metri di casa e 90 di terrazzo a una cifra imperdibile. La signora che ci abita ha 93 anni, è l’occasione della vita. Se non fosse che il prezzo così basso era giustificato dal fatto che la simpatica nonnina aveva qualche gene in comune con i Windsor e non ha un raffreddore dal ‘78, per lei i 93 anni sono i nuovi 50. 

8. Lo scorticatore

Lui non cerca una casa, cerca uno scorticatoio. Se ci fosse wikiscorticatoio userebbe quello. Nella sua ricerca ha delle regole ferree: solo mansarde o piani terra, solo open space, massimo 80 metri quadri. Stile De Sica con Carmen Electra in Vacanze di Natale 2000. E naturalmente ci sono anche dei diktat sulle zone, appartate ma eleganti, tipo Esquilino, Aventino, Monteverde, via Cortina d’Ampezzo. 

9. Il sospetto

Arriva all’appuntamento con l’agente immobiliare come se dovesse incontrare un agente del Sismi. Sospetto, trafelato, ansioso. Già discreto nei confronti di quello che potrebbe essere il suo futuro vicinato. Cerca in casa le possibili uscite di sicurezza e i nascondigli. Di solito prende il piano terra, per essere più guardingo su qualsiasi cosa succeda all’esterno. Normalmente sceglie zone tranquille come Balduina, Vigna Clara, Coppedè.

10. Quello con quattro cognomi

Ha due Papi in famiglia, una famiglia dislocata tra Roma, Londra e Zurigo. Parla 4 lingue e passa le estati in Maremma. È cresciuto a via dei Banchi Vecchi e per lui, semplicemente, la Roma fuori dalla ZTL non esiste, non la prende neanche in considerazione. Lui neanche li guarda i prezzi immobiliari su Wikicasa. Chiede alle sue conoscenze, amici di famiglia che propongono case rigorosamente nel centro di Roma. Finirà in un attico che definirà “decoroso” a via del Governo Vecchio, non rendendosi conto che potrebbe essere la scenografia del nuovo film di Sorrentino.

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Caraibi a due passi da Roma

Coolture

La voce delle donne crea stanchezza nel cervello degli uomini

Junk

Il dizionario del dialetto romanesco

Hot

Connect