Connect with us

Food&Drink

A Roma Nord rinasce il Centro Euclide, apre il Salotto delle Alchimie

Ci sono delle cose che se non hai fatto non sei cresciuto a Roma Nord, in ordine cronologico: giro sul trenino al laghetto di Villa Ada, sabato a pranzo al McDonald’s di Corso Francia con gli zii, pr al Gilda Young “oresedici”, diciottesimo “abito scuro” in villa. 

C’è anche un’altra cosa che accomuna da sempre gli abitanti di Roma Nord: il centro Euclide sulla Flaminia, dalla colazione all’aperitivo, dal brunch domenicale al ritrovo prima di un viaggio. Il centro Euclide è il tempio della Roma Nord della Prima Repubblica, anni ‘80 fracico, anche come architettura, fino a qualche anno fa era il vero centro commerciale di Roma Nord.

Adesso invece, da qualche anno, non ci sono gli stessi negozi, alcuni locali sono anche sfitti, insomma la parabola che ha preso il posto è un po’ discendente. Da poche settimane però il centro Euclide sta vivendo una nuova vita con l’apertura di un posto che lo sta riportando ai fasti di un tempo: il Salotto delle Alchimie.

Uno spazio enogastronomico dal respiro internazionale, situato proprio sulle ex Terrazze Euclide, sulle ceneri di un luogo che ha fatto la storia della zona, che si propone di offrire un mix di esperienze multisensoriali.

Il Salotto delle Alchimie è un ristorante, un’osteria contemporanea in un ambiente dal design unico con i piatti dello chef Gabriele Cordaro (uno che ha lavorato per Terrinoni, Bowerman, Bottura e Heinz Beck, gioca). 

E’ anche cocktail bar, tutti i giorni dalle 18 alle 2, con cocktail signature e una bottigliera da far invidia ai bar di Londra. Infine c’è una sala interamente dedicata allo champagne, una champagneria che ospita la residenza della Maison de Venoge, una tasting room di una delle cantine più famose di Francia, da degustare insieme a tartare, affettati e formaggi.

Un locale di cui probabilmente Roma Nord aveva bisogno, che rivaluta un intero complesso che non era più lo stesso di un tempo. Dietro il Salotto delle Alchimie c’è lo zampino di Alessandro Asoli, eminenza grigia dei locali di tendenza a Roma, dominus dell’ormai riconosciuto a livello internazionale Circolo degli Illumimati, nonché dell’altro simbolo di via Libetta, il Rashõmon. 

Roma Sud quindi, ma anche Roma Nord, perché è suo anche il Circolo degli Agrumi di Ponte Milvio. Tutti luoghi che sono concept venue, non locali “buttati lì” ma con alle spalle una cultura enogastronomica ed estetica. Così è anche il Salotto delle Alchimie, che infatti ha già conquistato i cuori e i feed Instagram del popolo romanordino. E non è mai facile.

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco tutte le foto rubate ai vip (compresa Emily Ratajkowski)

Junk

I Caraibi a due passi da Roma

Coolture

La voce delle donne crea stanchezza nel cervello degli uomini

Junk

Il dizionario del dialetto romanesco

Hot

Connect